Carta d'identità elettronica

...

21/02/2019

CARTA DI IDENTITA’ ELETTRONICA

Il Comune di Daverio emette la Carta d’Identità Elettronica (CIE), valevole come documento d’identità e di espatrio in tutti i Paesi dell’Unione Europea/Area Schengen.

La nuova C.I.E. sostituirà gradualmente la precedente carta d’identità, per cui il modello cartaceo e quello elettronico continueranno a coesistere per diverso tempo.
Le carte di identità cartacee già emesse sono valide fino alla loro naturale scadenza.

 

CARATTERISTICHE

La Carta d’Identità Elettronica ha l’aspetto e le dimensioni di una carta di credito. E’ dotata di un microprocessore che memorizza le informazioni necessarie alla verifica dell’identità del titolare, compresi elementi biometrici come fotografia e impronta digitale.

E’ valida per la registrazione e l’accesso ai servizi on line della Pubblica Amministrazione erogati attraverso lo SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale.

Contiene, inoltre, l’eventuale consenso o diniego alla donazione di organi o tessuti in caso di decesso, che ogni cittadino, maggiorenne, può esprimere al momento della richiesta della carta di identità.

 

MODALITA’ DI RILASCIO

La Carta d’Identità Elettronica è rilasciata a chi ha la carta d’identità scaduta, smarrita, deteriorata, rubata, con validità residua inferiore a 6 mesi o in caso di primo rilascio. E’ importante verificare che le generalità riportate nel codice fiscale corrispondano a quelle anagrafiche indicate nella carta d’identità già in possesso, in difetto è opportuno consultare l’ufficio anagrafe.

La Carta d’Identità Elettronica viene rilasciata dall’Ufficio Anagrafe del proprio Comune di residenza. Il cittadino dovrà recarsi in Comune munito di fototessera, in formato cartaceo che rispetti i requisiti ministeriali e munirsi di codice fiscale o tessera sanitaria al fine di velocizzare le attività di registrazione (non è necessario presentare altri documenti).

L’operazione allo sportello richiederà circa 20 minuti.

Una volta forniti i dati anagrafici e l’eventuale consenso o diniego alla donazione di organi o tessuti e acquisite la fotografia, le impronte digitali e la firma, il Comune trasmetterà la richiesta della carta d’identità elettronica al Ministero dell’Interno che provvederà al rilascio.

Ai fini dell’espatrio, è necessario sottoscrivere, in sede di richiesta del documento, la dichiarazione di assenza di condizioni ostative al rilascio del passaporto di cui all’art. 3 della L. 1185/1967; per i genitori con figli minori tale dichiarazione implica anche il possesso dell’assenso all’espatrio dell’altro genitore.

In caso di mancanza di tale assenso è necessario rivolgersi al Giudice Tutelare presso il Tribunale per ottenere il nulla osta (non necessario per i genitori unici esercenti la responsabilità genitoriale).

VALIDITA’

La validità della Carta d’Identità Elettronica è di tre anni per i minori di età inferiore a 3 anni, cinque anni per i minori dai 3 ai 18 anni, dieci anni per i maggiorenni.

 

COSTO PER IL RILASCIO DEL DOCUMENTO

Il costo della Carta d'identità elettronica è di euro 22,21 (16,79 euro allo Stato per la stampa e la spedizione e 5,42 euro per i diritti comunali), pagabili in contanti. Il duplicato costa euro 27,37.

RITIRO O CONSEGNA DEL DOCUMENTO

Normalmente entro sei giorni lavorativi dalla data della richiesta, il documento verrà spedito tramite posta: a casa del richiedente (al momento della richiesta è possibile indicare all’operatore comunale il nome e cognome di un eventuale delegato al ritiro) oppure ad un indirizzo diverso indicato al momento della richiesta.

Nel caso di spedizione all'indirizzo di residenza indicato dal cittadino, trattandosi di una raccomandata con consegna "mani proprie" è necessario osservare le seguenti raccomandazioni all'atto della richiesta della C.I.E.: è necessario fornire un indirizzo completo che contenga le informazioni relative a via, numero civico, CAP, città, provincia (se disponibili, vanno indicati anche scala e interno); è possibile specificare un delegato al ritiro fornendone il nome e cognome, solo se specificato, quest'ultimo potrà ritirare la C.I.E. al posto del titolare.

Per i minori è obbligatorio indicare un delegato al ritiro (uno dei genitori).

All'indirizzo indicato deve essere presente un campanello o un citofono recante il nome del destinatario o della persona da lui delegata al ritiro (ed indicata all'atto della richiesta) e una cassetta delle lettere nella quale inserire l'eventuale avviso di giacenza in caso di assenza del destinatario o delegato.

E’ opportuno controllare la data di scadenza della propria carta d’identità per evitare di trovarsi sprovvisti del documento.

Nel documento allegato trovate tutte le informazioni necessarie