Un Daveriese di grandi meriti

...

Ci sembra un po' buffo "raccontare" ai Daveriesi chi era Adelio Colombo, ma ci sono i più giovani, che alla morte del pittore erano ancora bambini e ci sono i Nuovi Daveriesi, cioè le famiglie e le persone che si sono stabilite qui da noi negli ultimi anni. E' soprattutto per questi "giovani" (di età o di residenza) che pubblichiamo la breve nota che segue, perché siano più chiare le ragioni per le quali dedicare una via di Daverio al nostro amico Adelio (a sinistra le foto dell'inaugurazione) è stato un atto non solo opportuno ma anche, per molti aspetti, doveroso. Adelio Colombo (1912-1984) nacque e visse a Daverio ed ha illustrato il suo paese natale con la sua opera di pittore. Operaio, dedicò il suo tempo libero allo studio e all'esercizio della pittura, iniziando, fin dall'immediato dopoguerra, a partecipare con successo a mostre e ad altri eventi Del 1961 è la sua prima mostra personale, alla quale ne seguirono altre in gran numero: dapprima in provincia poi a livello nazionale (Milano, Brescia, Napoli, Sanremo eccetera). In seguito, la presenza artistica di Adelio Colombo, che nel frattempo aveva lasciato le altre attività per dedicarsi esclusivamente alla sua arte si estese anche all'estero, sia con personali (Lugano) sia con la partecipazione a importanti rassegne d'arte: Parigi. Montecarlo, Ovar (Portogallo), Londra, Cracovia. Strasburgo, Bonn, Lussemburgo e numerose altre località. Nel corso della sua carriera artistica ricevette innumerevoli riconoscimenti e premi. Ricorderemo per tutti l'Ambrogino d'oro del Comune di Milano (uno dei primissimi Ambrogini assegnati) e il Campidoglio d'oro a Roma, medaglie e coppe a Napoli, Pompei. Roma, Londra. Parigi, Bruxelles, Firenze, solo per fare alcuni esempi. Nel 1977 gli venne assegnato il Gran Sigillo ufficiale de/l'UNESCO, su particolare segnalazione della Commissione. il legame con la comunità di Daverio fu sempre fortissimo. Addio Colombo era noto ed amato per la sua disponibilità e ospitalità. Si può affermare con ragionevole sicurezza che il contributo da lui dato nello sviluppare l'amore per l'arte e per la pittura in molti Daveriesi è stato decisivo. Anche in considerazione di questo aspetto, la comunità daveriese è sempre stata prodiga di segnali di stima e amicizia: numerose sono state, per esempio, le mostre tenute presso la Biblioteca di Daverio. L 'ultima di queste forse la più importante) fu' una grande mostra antologica organizzata nel 1989, quinto anniversario (Iella sua scom-parsa, dal gruppo spontaneo Amici di Adelio Colombo" e patrocinata dal Comune. A conferma di questo rapporto di apprezzamento e di stima, il Comune di Daverio conferì a Colombo una medaglia doro nel 1973, "per i meriti acquisiti nell'arte della pittura", e nel 1977, ancora su proposta dellAmministrazione Comunale, gli fu conferita lonorificenza di Cavaliere al Merito della Repubblica.